DJ-Tech Dragon Two – Recensione

Dragon2_Banner

17/12/2012 – La prova della consolle digitale di punta di DJ Tech, la Dragon Two, controller Midi con scheda audio integrata e mixer analogico all-in-one.

DJ-Tech nei mesi scorsi ha presentato una nuova consolle che si presenta come un prodotto in grado di essere utilizzato con i più noti software per mixare, ma che può essere anche utilizzato come mixer analogico.

La confezione è ben curata e la consolle all’interno è ben protetta dagli urti durante il trasporto. All’nterno troviamo il cavo Usb per il collegamento al computer, l’alimentatore esterno (la Dragon Two non funziona collegandola solo al computer) il cd con i drivers e VirtualDJ LE.

dj-tech-dragon-two-004

La consolle si presenta molto solida e pesante il giusto, con lo chassis interamente in metallo. Le dimensioni della consolle sono nella media per una controller/mixer a due canali.
La parte centrale appunto è costituita dalla zona mixer a due canali con switch posti in alto per passare al controllo di ulteriori due canali visrtuali del software o in alternativa a due canali audio analogici. La cosa particolare è che i potenziometri del filtro, nel caso si usi la Dragon Two in modalità mixer audio, attivano un vero filtro analogico. I cursori del mixer ed il crossfader sono di alta qualità, ogni canale ha il proprio led meter, mentre al centro sono posti i led meters dell’uscita master. In generale i componenti della zona mixer sono più che soddisfacenti. Sopra la zona mixer ci sono i comandi per il browsing da utilizzare con il proprio software per mixare.

dj-tech-dragon-two-001

Ai lati troviamo le due zone per il controllo dei decks virtuali, dotate di 12 pad di buona qualità per gestire al meglio i lancio delle tracce, per saltare rapidamente da un punto di cue all’altro, per controllare i loop. Questo tipo di configurazione permette di dar vita a mixaggi molto creativi.
Ai lati dei pad si trovano i cursori del pitch ed i piccoli tasti per il pitch bend. Il cursore del pitch non è risultato molto preciso, quindi raccomando di non usare un range superiore a +-6%.
Sopra i pad è posizionata la jog-wheel di buona dimensioni e di qualità sicuramente molto apprezzabile. Con i software utilizzati queste jog-wheels hanno dato sempre ottima prova di sé, sempre precise ed molto reattive.

dj-tech-dragon-two-002

Sopra le due jog-wheels troviamo sezioni diverse ai due lati. A sinistra sono presenti i comandi per controllare nei software gli effetti ed i samples, mentre a destra troviamo i comandi per controllare i livelli della cuffia e delle uscite Master e Booth.

dj-tech-dragon-two-003

Sulla parte frontale della consolle si trovano i controlli di uscita cuffia (la potenza di questa uscita è davvero potentissima) con la possibilità di equalizzarla tramite apposito potenziometro, la regolazione della curva del crossfader, lo switch per l’attivazione del crossfader in modalità midi anche se si usa il mixer in modalità analogica, i controlli dell’ingresso microfonico e lo switch “Usb Audio Mode”.
Quest’ultimo switch richiede una spiegazione più precisa. DJ-Tech Dragon Two tramite questo switch può lavorare in modalità 2 o 4 decks.
In modalità 4 Decks la consolle funziona solo come controller Midi e gli switch posti appena sotto i controlli del Gain servono a passare da una coppia di decks virtuali all’altra all’interno del software per mixare utilizzato.
In modalità 2 Decks con gli switch dei decks posti su A e B noi potremo controllare dua decks virtuali nel nostro software per mixare, mentre se spostiamo gli switch su C/Input 1 e su D/Input 2 avremo a disposizione due canali di un normale mixer analogico.

dragon2_front_side_l-001

Infatti sul retro della consolle sono posizionati due ingressi Phono-Line, oltre alle uscite Master (bilanciata XLR e sbilanciata RCA) e Booth (sbilanciata Rca), i controlli della sensibilità delle jog-wheels, ed i comandi per l’alimentazione ed il collegamento al computer via Usb.
La qualità sonora della consolle è risultata molto soddisfacente sia in modalità controller che in quella di mixer analogico.

dragon2_rear_l-001

La prova con VirtualDJ Pro 7.3
Nella confezione troviamo disponiblile un software già pronto all’uso come VirtualDJ LE che ci permette di mixare audio a 2 e 4 decks, senza bisogno di alcuna spesa aggiuntiva. In ogni caso nelle ultimissime versioni anche VirtualDJ Pro supporta nativamente la consolle e abbiamo potuto provare la versione 7.3 del software.
Il risultato all’uso è davvero eccellente, tutti i comandi sono ottimamente configurati e tutto funziona al meglio. Usando una skin a 4 decks possiamo comunque passare alla modalità 2 decks dello switch USB Audio Mode e mixare una traccia da software ed una da fonte analogica, per poi tornare a mixare a 4 decks all’interno del software. In questo senso VirtualDJ Pro è davvero perfetto e supporta al meglio l’hardware.

La prova con Traktor Pro 2.6
DJ-Tech mi ha fornito una mappatura base della Dragon Two per utilizzare Traktor Pro 2.6, ma a questa ho provato ad apportare delle modifiche per sfruttare interamente la superficie di controllo della consolle ed utilizzare al meglio il software. Va chiarito che la scelta della Native Instruments di far gestire al meglio i Remix Decks solo tramite il Traktor F1 limita molto le possibilità di utilizzo di questi decks con controllers di terze parti. In questo senso ho fatto il massimo per rendere il tutto più semplice ed ergonomico possibile.
In ogni caso la Dragon Two si è comportata molto bene anche con Traktor Pro 2.6 e visto il costo attuale del software può essere un connubio molto interessante se si vuol mixare solo audio.

Conclusioni

DJ-Tech è un prodotto sicuramente all’altezza della situazione e si colloca senza paura nella fascia di prezzo media, la componentistica è senza dubbio più che buona (i cursori del mixer, il crossfader e le jog-wheels su tutti) con il resto del controller che non tradisce le attese (salvo i cursori del pitch che potevano avere una risoluzione superiore).
La qualità sonora è soddisfacente con un’uscita Master XLR che è sicuramente molto apprezzabile, l’uscita cuffia ben più potente del necessario, l’alimentazione esterna che io considero sempre un fatto molto positivo rispetto ai controller alimentati solo da connessione Usb.
In definitiva un prodotto che non sfigura rispetto alla concorrenza della stessa fascia di prezzo e che è un’alternativa valida a prodotti di marche più blasonate.

Ringraziamenti:
DJ-Tech – http://www.djtechpro.com
Frenexport – Distributore nazionale DJ-Tech – http://www.frenexport.it

Review by CyberMix

Dragon2_front_000