Omnitronic MMC-1 – Recensione

mmc1banner

Omnitronic, la ditta tedesca che vanta un vasto catalogo di prodotti per deejay, ha inserito da qualche tempo nel suo listino un controller midi con scheda audio integrata. Ecco la prova da noi realizzata ed i risultati dei nostri test.

Innanzi tutto ringraziamo la Omnitronic (http://www.omnitronic.de) per averci inviato direttamente dalla Germania questo controller.

Parliamo dunque di un controller midi con scheda audio integrata.

mmc-1 001

La confezione è semplice ed elegante, al suo interno troviamo, il controller, il cavo Usb per il collegamento al computer, i cavi Rca per il collegamento ad un amplificatore, a casse amplificate o ad un mixer esterno, l’alimentatore esterno, dato che questo controller non viene alimentato tramite la presa Usb del computer.
Allegato a questo prodotto troviamo il software per mixare Image-Line Deckadance House Edition.

mmc-1 002

Questo controller nasce per essere inserito in moduli rack 19” quindi è largo e molto stretto. In ogni caso il MMC-1 ha in basso quattro piedini in gomma che permettono di appoggiarlo su un tavolo e le connessioni sono fatte in modo di utilizzarlo senza difficolta in questa posizione.
La superficie di controllo è costituita da 58 pulsanti, 9 potenziometri, 4 faders, 1 crossfader sostituibile e da 9 encoders, di cui 2 sono le jog-wheels non sensibili al tocco.

mmc-1 007

La sezione scheda audio è composta da tre uscite stereo, due per le uscite dei singoli deck virtuali ed una dedicata al preascolto in cuffia. La scheda audio, oltre ad funzionare regolarmente in modalità WDM è anche compatibile Asio utilizzando i drivers Asio4all.

mmc-1 008

La prima impressione al contatto è positiva, in quanto si tratta di un controller con lo chassis metallico, garanzia di robustezza. La qualità dei tasti sembra buona, i potenziometri e gli encoders sono accettabili, i cursori sembrano le parti di qualità minore.

mmc-1 005

Grazie all’alimentazione esterna, la scheda audio ha un’ottima potenza sia dai canali di uscita Rca sia dalla presa cuffia, che permette di lavorare nei locali in tutta tranquillità. La qualità della scheda audio nelle prove effettuate è risultata senza dubbio buona.
Alla connessione del MMC-1 al computer il prodotto viene riconosciuto come controller midi generico e come tripla scheda audio generica, senza necessità di installare alcun driver. Come già detto in precedenza, se si vuole usare la scheda audio in modalità asio è necessario installare i drivers Asio4all.

mmc-1 006

A questo punto abbiamo testato l’Omnitronic MMC-1 con tre software per mixare. Nonostante fosse disponibile nella confezione Deckadance House Edition, abbiamo voluto testare il prodotto con la versione top di Deckadance, la Club Edition, che abbiamo grazie alla gentilezza della Image-Line. Dopo questa prova abbiamo testato questo controller anche con Traktor Pro e Virtual DJ 6.
Ecco i risultati dei test.

Test con Deckadance

Il software della Image-Line è l’ambiente naturale di funzionamento di questo controller, inoltre Deckadance ha una mappatura nativa, quindi basta selezionare l’Omnitronic MMC-1 tra la lista dei prodotti supportati dal software e tutto funziona immediatamente.
L’utilizzo di Deckadance con questo prodotto è ovviamente semplicissimo, tutti i comandi della superficie di controllo sono pensati per l’uso di questo software. La jog-wheel nelle tre modalità pitch-bend, track search e scratch è agile ed abbastanza precisa.
Il mixer, anche se dimensioni un po’ ridotte, non presenta particolari difficoltà nell’uso, anche se, come detto i faders non danno una sensazione di straordinaria qualità. Anche l’eventuale messa a tempo manuale risulta abbastanza semplice. La gestione degli effetti e dei loops è semplice e chiara, grazie ai numerosi led presenti sul controller.
Come già detto la scheda audio fa un buon lavoro, grazie alle tre uscite stereo si può usare il mixer integrato del software oppure usare la modalità external mixer usando il MMC-1 come doppio deck controller.
Come potete quindi immaginare l’Omnitronic MMC-1 e Deckadance sono una coppia perfetta e tutto funziona immediatamente senza particolari lavori di configurazione. Deckadance lo conoscete già come un semplice e solido software di mixaggio audio e quindi non ci sono problemi di utilizzo.
Ricordo infine che nella confezione non trovate la versione di Deckadance utilizzata nel nostro video dimostrativo, la Club Edition, ma la House Edition che ha qualche funzione in meno.

Test con Traktor Pro.

Native Instruments non fornisce con l’installazione una mappatura già pronta per Traktor Pro, così è stato necessario realizzarne una da zero. In realtà la cosa non ha richiesto più di mezz’ora ed i risultati sono stati soddisfacenti. Il controller ha funzionato in modo corretto in tutte le sue parti, se si esclude gli encoder in alto che abbiamo avuto qualche difficoltà a configurare.
In ogni caso è stato possibile configurare l’intero controller per utilizzare Traktor Pro nelle sue funzioni principali, compresa l’illuminazione dei tasti. La messa a tempo manuale, la gestione dei loop e degli effetti è risultata molto semplice e tutto ha funzionato senza particolari problemi. Sul computer di prova abbiamo avuto difficoltà a far funzionare la scheda audio insieme ai drivers Asio4all in Traktor Pro, ma non escludiamo che sia dovuto ad una particolare configurazione hardware del computer di prova.

Test con Virtual DJ 6

Con il software francese invece la scheda audio ha funzionato alla perfezione sia in modalità Wdm che in modalità Asio. Anche Virtual DJ non ha una configurazione nativa dell’Omnitronic MMC-1, quindi abbiamo provveduto a creare una veloce mappatura midi senza procedere alla creazione del file di definizione che permette l’accensione dei led del controller.
In questo caso solo la jog-wheel non ha funzionato con il semplice midi learn, ma con un lavoro di configurazione più preciso non ci sono particolari problemi di funzionamento. In ogni caso sono presenti i tasti di pitch bend che funzionano perfettamente per la messa a tempo manuale.
La superficie di controllo di questo prodotto si è rivelata molto adatta alle funzioni presenti in Virtual DJ 6, tanto che è stato possibile configurare sia i loop, che gli effetti che anche banchi del sampler. Una volta memorizzata la disposizione delle funzioni sul controller si potrà utilizzare Virtual DJ al massimo delle sua possibilità.

Conclusioni

Omnitronic MMC-1 è un controller con scheda audio che nella sua fascia di prezzo (sotto i 300 euro) rappresenta una valida alternativa ad altri prodotti più conosciuti presenti sul mercato. Il controller si adatta facilmente a vari software per mixare, ha una buona scheda audio ed il fatto di essere alimentata esternamente diventa un vantaggio, avendo una potenza di uscita in cuffia ottima per l’uso in discoteca.
Come già detto alcuni componenti non sono al top, ma neanche i prodotti della stessa fascia di prezzo possono vantare una qualità generale tanto diversa. In ogni caso la doppia uscita stereo per i due decks virtuali permette di utilizzare il MMC-1 insieme ad un mixer esterno, incrementando notevolmente la qualità della consolle.
Quindi per chi cerca una consolle davvero compatta e senza dover spendere grandi cifre l’Omnitronic MMC-1 è un prodotto da prendere in considerazione.

CyberMix

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.