(Remember) – Come è nato DigitalJockey.it

Già  dal 2004, qualcosa si muoveva, nel 2005 sul Forum di VirtualDJ, complice la nomina a moderatare del forum di Spazialex, si inizia a  fare community, poi l’11 Marzo 2006,  Cioce apre un topic a titolo: Incontro – meeting per tutti gli utilizzatori VDJ Italiani … dopo varie proposte Spazialex Rilancia…

riportiamo alcuni “brani” tratti dal Forum di VDJ, gli status sono quelli attuali e non “d’epoca” 🙂

1-dij nato

 

2- dij nato

3 - dij nato

4 - dij nato7- dij nato9- dij - nato10 - dij nato

11 - dij nato

13 - dij nato14 dij nato15 dij nato16 dij natoed arriviamo al 1° MAGGIO 2006

18 -dij nato

19 dij natoiniziamo a fare sul serio

– Topic:  Comunicato Stampa – 1° Festival VDJ – Posted Tue 13 Jun 06 @ 12:29 am
chi puo’ lo faccia circolare nelle varie redazioni nei portali etc. io sistemo gli organi di stampa/TV locali

Comunicato Stampa
Pontedera 18-6-2006 , all’interno della “1° Festa della Birra” che si svolgerà nella zona “Fiera/Mercato”, e che ha avuto il patrocinio del Comune di Pontedera, si svolgerà il 1° Festival VirtualDJ d’Italia.

Si esibiranno i seguenti digital jockey provenienti da tutta italia:

18,00 – 19,00 DiJ experimental session dj rotation XP ALL
19,00 – 19,30 DiJ Paul Rust E.House Massa
19,30 – 19,50 DiJ VH Electro Padova
19,50 – 20,10 DiJ Sick MinimalHouse Firenze
21,10 – 21,30 DiJ Yama House Rimini
21,30 – 21,50 DiJ Ciaps Chill House Bologna
21,50 – 22,10 DiJ Kad Trance Sardegna
22,10 – 22,30 DiJ Cioce garage60s/beat Ferrara
22,30 – 23,00 DiJ Roberto Tintori Vero 70s Lido di Camaiore
23,00 – 23,30 DiJ Max_Deejay Happy Music Parma
23,30 – 24,10 DiJ Bazzooka Video DJ Lago d’Iseo
24,10 – 00,40 DiJ Max Mora 80/90 Alessandria
00,40 – 01,00 DiJ Spazialex 2K-2K5 Pontedera

La Figura del DigitalJockey (come li ha ribattezzati la BBS), abbreviato DiJ rappresenta l’evoluzione del classico Disc Jockey, nato negli anni 70 quando esistevano solo i dischi in vinile e passato magari dai CD. Il DiJ utilizza per le i suoi Set le più recenti tecnologie in merito a software ed hardware per creare percorsi video/musicali live senza limiti. La parte principale dell’attrezzatura è costituita da un personal computer di ottima potenza, di un software di mixaggio (nel caso del festival è appunto il “VirtualDJ” – www.virtualdj.com ) e di un controller o mixer dedicato, che fornisce la possibilità di preascoltare e gestire i brani/video da eseguire. La Musica è digitale e risiede su hard disk, normalmente viene acquistata in rete nei siti a pagamento, anche se spesso i DiJ preferiscono creare i propri files Wav/Mp3 , direttamente dai supporti originari (Dischi o CD) convertendoli e manipolandoli con appositi software, tutto nel rispetto della legalità e dei diritti d’autore. Proprio l’interpretabilità delle leggi legate alla tutela dei diritti d’autore hanno frenato questa figura in Italia, in Inghilterra ad esempio esiste una vera e propria “licenza” per DiJ e nel resto del mondo la propagazione è esponenziale.
La confusione normativa, che è ancora alle prese nel capire cosa s’intende per “copia ad uso personale di CD”, con i problemi legati allo sharing, con le tasse sui supporti vergini etc, tarda a interpretare in modo chiaro quello che nella nascente comunità italiana DiJ si stà cercando di regolamentare e chiarire per poi interfacciarsi con le autorità competenti, il tutto è visibile su www.digitaljockey.it dove le iscrizione e le collaborazioni sono completamente gratuite, essendo nato come associazione culturale no-profit. Qui per iniziativa di Alessandro Matteoli e Fabrizio Morara, si stanno concentrando l’esperienze dei vari DiJ sparsi per il mondo, e complici membri del forum italiano di virtualdj stanno nascendo gruppi di studio sia per lo sviluppo di software, plug.in, e controller dedicati. Per una volta la differenza non la fa il tipo di musica, ma il mezzo tecnico con cui manipolarla in tempo reale potendo contare, complice la tecnologia digitale di migliaia di brani on-line, i software moderni permettono addirittura tramite una connessione internet ed una carta di credito di poter acquistare un brano in tempo reale e di suonarlo appena scaricato (Beatport, Napster etc.). Crediamo che questo Festival nato dalla ferma volontà del DiJ Spazialex di avere a Pontedera il primo evento del genere, sia il primo di serie di eventi e di una tendenza che stà rivoluzionando il mondo del DJing e del divertimento legato alla musica. Quando anche i più conservatori capiranno che non è il computer che mixa, ma che è sempre l’essere umano al centro del sistema, la fantasia e la cultura musicale, e la voglia di confrontarsi e sperimentare che farà la differenza, non il computer più potente…sarà sempre più facile accontentare un pubblico che musicalmente abbraccia 40 anni di storia e di generi e che ti chiede “Hey DJ..mi metti quella canzone che fa…..”

20 -dij nato

21 - dij nato

 

e qui ci fermiamo , perché in questo articolo non volevamo parlare del 1° Festival, ma solo di come siamo riusciti a far partire la rivoluzione del Digitale Legale in Italia, un pizzico di follia, tanta voglia di aggregazione, curiosità per l’innovazione…. speriamo di mantenere tutte questa caratteristiche per tutto il 3° millennio.

primofestival logo

 

image

Festival-Virtual-DJ

 

P1010034-150x150

qui poi inizia un’altra storia 🙂 13.8.2006

22 - dij nato

 

16.07.2007 – il primo TEAMER Italiano su VDJ, from DiJ.it 🙂

23 - dij nato

Ringraziamo ancora il nostro 1° Webmaster, Fabrizio Morara aka Ciaps from Bologna