8-) Welcome on digitaljockey.it 8-)

Info varie per essere un DJ in regola

Come essere un digital jockey in regola utilizzando file audio e video.
otit
Messaggi: 2
Iscritto il: 13 gen 2021, 22:19

Eventi senza scopi di lucro

Messaggio da otit »

Ciao a tutti forse per alcuni sono argomenti detti e ridetti più volte ma il mio caso è un pò particolare e non ho trovato informazioni precise a riguardo (scusatemi ma sono un pò alle prime armi in questo campo leggi SIAE ecc..) e non sono neancora riuscito a comprendere come è necessario comportarsi correttamente in questa situazione per non incappare in multe e sanzioni o problematiche di vario tipo.

L'argomento principale dei miei dubbi è capire come deve essere gestito/organizzato un evento senza scopi di lucro in tutti gli aspetti da parte di chi gestisce la musica, l'organizzatore ecc..

Andiamo nello specifico...

Nel mio caso parliamo di sfilate di carnevale dove tutti i gruppi che vi partecipano sono invitati dai vari enti / associazioni / gruppi / comuni (dipende da chi organizza la sfilata nel paese).
Tutte queste sfilate sono programmate secondo un calendario nei vari paesi e tutti i partecipanti partecipano gratis senza scopi di lucro (esempio associazione parrocchiale che partecipa al carnevale di paese XXX perchè è stata invitata dal ente / associazione benefica / gruppo / comune organizzatore della sfilata presso il loro paese in data definita).

Domande/dubbi/perplessità:

-se non ho capito male con le mie varie ricerche in rete "un DJ quando si esibirsce in un locale, discoteca, sagra, e ovunque sia presente un'attività di lucro (ingresso a pagamento, bar, chiosco o qualunque esso sia) deve essere in regola a livello fiscale, contributivo e deve utilizzare esclusivamente materiale (cd, vinili, mp3 ecc.) originali o regolarizzati tramite iscrizione al servizio denominato "Dj On Line" " ma come cambiano le cose se non c'è nessuna attività di lucro? nel caso del carnevale tutte le persone coinvolte partecipano gratuitamente e anche gli organizzatori non ricevono nulla.

-in questo caso dove tutte le attività sono senza scopo di lucro dobbiamo comunque pagare i diritti d'autore alla siae e/o altro?

-tutte le persone che gestiscono la musica nei vari carri come devono organizzarsi? devono essere iscritte all'ENPALS pagare licenze di vario tipo ecc..? (in questo caso non riesco a capire se sono necessarie prescrizioni particolari o se chi suona può essere chiunque che lo fa anche solamente per hobbie o si limita solamente ad accendere spegnere e cambiare la musica come fanno alcuni gruppi di carnevale che non hanno una persona che gestisce le tracce ma utilizzano cd a ripetizione o una serie di tracce a ripetizione in modo automatico)

-Se il nostro gruppo dovesse organizzare la sfilata di carnevale nel nostro paese come dovrebbe muoversi per essere nel giusto? contattare e pagare la siae e basta? informarsi se i dj sono in regola o cose simili?
Se non sbaglio in questo caso l'organizzatore dell'evento dovrà pagare la siae comunicando il tipo di evento e i borderò delle varie persone che suoneranno la musica nei vari carri ma cosa succede se chi gestisce la musica di un carro suona musica non presente nel borderò o musica non originale? di chi è la responsablità? (teoricamente di chi ha compilato e firmato il borderò?)e in cosa si rischia di incappare multe sanzioni ?

-chi gestirà la musica nel nostro gruppo a quali requisiti dovrà rispondere per la SIAE o per un qualsiasi altro ente? pagare tasse può essere una persona qualsiasi che lo fa solo per hobbie ?ecc...

scusate se per alcuni sono cose basilari con cui ci fa colazione tutti i giorni ma forse questa è una situazione un pò al limite.
Se ci fosse la possibilità e se esistono potete indicarmi anche dove vengono definite questo cose? leggi norme ecc...
Ringrazio anticipatamente chi saprà rispondermi risolvendo le mie perplessità.
dj_krono
Messaggi: 11
Iscritto il: 19 set 2017, 10:03

Re: Eventi senza scopi di lucro

Messaggio da dj_krono »

Ciao @otit, scusami per il ritardo nella risposta, ma è un po' di tempo che non bazzico sul forum.
Come hai già intuito, si tratta di argomenti "basilari" che però possono essere un po' ostici da metabolizzare se non li affronti con regolarità (speriamo di tornare presto a farlo!).

Cerco di rispondere puntualmente alla perplessità che hai sollevato; ovviamente sul forum ci sono molti colleghi anche più ferrati di me sulla tematica, che sapranno correggermi e/o chiare meglio i concetti:

- Parti dal principio che, in teoria, è sempre un abuso svolgere una attività professionale gratuitamente, quantomeno nel rispetto di chi ne ha fatto la propria fonte di reddito principale. Detto ciò, devi sempre distinguere le tre problematiche: fiscale, previdenziale, diritti d'autore e connessi.
Quando tutti gli attori operano senza scopo di lucro, dal punto di vista fiscale nulla sarà dovuto.
Dal punto di vista previdenziale sarà l'organizzatore dell'evento o il professionista iscritto all'INPS come lavoratore autonomo a richiedere l'agibilità e versare i contributi relativi alla quota minima (ad oggi mi pare 48,74 €); qualora l'organizzatore utilizzasse i nuovi voucher (PrestO) non ci sarebbe bisogno della richiesta di agibilità.
Dal punto di vista dei diritti di autore e connessi, l'utilizzo in pubblico di opere coperte da diritto di autore necessita sempre dell'autorizzazione e del pagamento della SIAE (si occuperà la SIAE di distribuire anche i diritti connessi); richiesta e pagamento vanno effettuati dall'organizzatore dell'evento. Chi mette i dischi (esecutore delle opere) dovrà utilizzare necessariamente supporti originali e/o acquistati online e non trasferiti su supporti esterni diversi dal supporto sul quale è avvenuto il primo download; in caso di trasferimento, il DJ dovrà disporre di licenza SIAE dj online e dichiarare preventivamente sulla piattaforma tutte le opere utilizzate. Al DJ va anche l'onere di compilare il borderò della SIAE.

- Si, ti ho spiegato prima il perché.

- Chiunque gestisce la musica è un DJ, quindi si torna alla prima risposta per ciascuno di essi.

- Dovreste fare tutto quanto detto al primo punto.

- Ho risposto anche a questo al primo punto.

Saluti.

Ivan
27luca92
Messaggi: 2
Iscritto il: 25 apr 2021, 13:14

Caricare Mixati con brani esistenti

Messaggio da 27luca92 »

Buonasera io ho una console dj per creare mixati. Se creo un mixato con brani esistenti e lo carico su soundcloud oppure mixcloud e poi condivido il mixato su instagram,Facebook,Twitter e Tumblr ho bisogno della licenza?

La licenza mi copre su tutti i brani che carico?

O non ho bisogno di fare la licenza e posso stare tranquillo che nn incorro a sanzioni?
dj_krono
Messaggi: 11
Iscritto il: 19 set 2017, 10:03

Re: Info varie per essere un DJ in regola

Messaggio da dj_krono »

Mixcloud paga le royalities per i brani che utilizzi nei tuoi mix, quindi puoi stare tranquillo.
Per quanto riguarda soundcloud, non è nato per distribuire mix, ma per diffondere delle nuove produzioni. Non sono sceso nel dettaglio di come, e se, gestisce la questione dei diritti, per cui ti consiglio spassionatamente di ricorrere a Mixcloud.
Stiamo parlando dell'ente che si è dimostrato il più serio nella gestione dei diritti fino ad ora.

Ivan
27luca92
Messaggi: 2
Iscritto il: 25 apr 2021, 13:14

Re: Info varie per essere un DJ in regola

Messaggio da 27luca92 »

Mi puoi confermare che con la versione base gratuita di mixcloud posso caricare i miei dj set di musiche che avevo sul mio pc in maniera gratuita e soprattutto legale?
dj_krono
Messaggi: 11
Iscritto il: 19 set 2017, 10:03

Re: Info varie per essere un DJ in regola

Messaggio da dj_krono »

Confermo. E' scritto esplicitamente nei termini di utilizzo.

Ivan
Rispondi