Digital Jockey

serato20banner

Serato Scratch Live giunge alla versione 2.0 con tante novità introdotte, dal terzo deck alla sezione effetti, al supporto delle cover art. Vediamo nel dettaglio tutte le nuove funzioni con immagini ed un video dimostrativo.

Dalla versione 1.9 gli sviluppatori di Serato hanno aggiunto tante funzioni a Scratch Live, rendendolo un software totalmente diverso da quello che noi conoscevamo da anni. In precedenza Scratch Live era noto come un software con solo supporto timecode, dalle poche e semplici funzioni e con una grande reputazione di stabilità. Poi è arrivato il supporto nativo di alcuni players, il supporto Midi e il sampler.

La versione 2.0 porta un’altra grande rivoluzione, l’introduzione di tre decks con la scheda audio SL3 e di 4 decks con il mixer Rane Sixty-Eight. Ciò è possibile grazie al fatto che la scheda audio Rane SL3 ha tre ingressi/uscite stereo, mentre il Rane Sixty-Eight ha integrata una scheda audio a quattro canali.
Il terzo deck di default non è attivo, ma va selezionato tramite il pannello di controllo.

690x367-images-stories-Serato-20-001

A questo punto tornando alla schermata principale del software, oltre a tre diverse di modalità di visualizzazione della consolle a due decks, troviamo quella che permette di visuallizzare anche il terzo. La modalità di utilizzo del terzo deck è analogo rispetto agli altri decks ed ha le stesse identiche funzioni, quindi 5 punti di cue, loop manuale ed automatico, master tempo. L’unica limitazione è che non è previsto il controllo midi per il terzo deck. Ricordiamo che Serato Scratch Live non prevede la funzione Autosync, quindi la messa a tempo deve essere effettuata in modo manuale.

690x367-images-stories-Serato-20-005

Anche la sezione effetti di default non è attivata, ma va selezionata da pannello di controllo. Una volta effettuata questa operazione ecco che è possibile, cliccando sul tasto DJ-FX, accedere alla sezione effetti.

690x367-images-stories-Serato-20-002

Sono disponibili i seguenti effetti: Braker, Crusher, Delay, Echo, Flanger, HPF (high pass filter), LPF (low pass filter), Phaser, Repeater, Reverb, Reverser e Tremolo. Sono presenti due banchi effetti dotati di tre slot effetti ciascuno. Ogni banco effetti può essere applicato ad ognuno dei tre decks disponibili, quindi si possono applicare fino ad un massimo di sei effetti diversi contemporaneamente su una singola traccia.

690x368-images-stories-Serato-20-004

Nel pannello standard degli effetti è presente un solo potenziometro che di default regola l’intensità dell’effetto. In realtà andando a visualizzare le funzioni avanzate della sezione effetti vediamo che ogni singolo effetto ha più di una regolazione che può essere agganciata al potenziometro principale (chiamato per questo motivo “Super Knob”) per intervenire contemporaneamente su più parametri dell’effetto utilizzato.

690x367-images-stories-Serato-20-014

In pratica è possibile stabilire i parametri d’intervento dei singoli potenziometri che regolano ogni effetto, che vengono poi agganciati al Super Knob, in modo tale da poter decidere in che modo l’effetto può essere modificato attraverso i parametri disponibili alla rotazione del Super Knob. Inoltre in modalità Edit queste combinazioni dei vari parametri di ogni singolo effetto possono essere salvati in un file .xml ed essere condivisi con altri utenti di Scratch Live.
Gli effetti sono di buona qualità ed è molto comodo utilizzare il Super Knob e regolarne l’intervento secondo le proprie preferenze.

Altra funzione introdotta con la versione 2.0 di Scratch Live è il supporto delle cover art che sono visualizzabili sia nel browser che a fianco di ogni deck, quest’iltima funzione va attivata da pannello di controllo. Il browser da questa versione ha anche 4 diverse modalità di visualizzazione delle crates. La visualizzazione delle tracce in questa modalità è molto gradevole e sono comunque visibili tutte le informazioni importanti per il DiJ.

690x367-images-stories-Serato-20-003

690x367-images-stories-Serato-20-012

VIDEO DIMOSTRATIVO DELLE NUOVE FUNZIONI DI SERATO SCRATCH LIVE 2.0

Ne approfittiamo anche per parlare brevemente del sampler, presente in Scratch Live dalla versione 1.9.3 e del supporto Midi.
I banchi del sampler a disposizione sono 6 e si può regolare il volume, la velocità, l’indirizzamento del sample su uno dei tre canali di uscita o direttamente sul master di uscita, la modalità di esecuzione, l’applicazione del master tempo. In questo caso la possibilità di autosync per i samples non sarebbe stata a mio parere una funzione da non scartare a priori.

690x366-images-stories-Serato-20-013

Quanto al supporto di controllers, Scratch Live permette l’uso nativo di alcuni importanti lettori cdj con funzioni Midi e Hid, inoltre è possibile mappare gran parte delle funzioni su qualsiasi controller Midi, ma non è presente il Midi-out quindi non è possibile accendere i led dei controllers se non sono supportati nativamente. Ricordiamo ancora che i controlli del terzo deck non sono mappabili via Midi.

690x367-images-stories-Serato-20-015

Un’altro piccolo dettaglio lo possiamo vedere in modalità player (con la scheda audio scollegata) dove si può procedere all’analizzazione dei files presenti nelle playlist. Sfruttando le funzioni multicore dei moderni processori, Scratch Live procede all’analizzazione di due tracce contemporaneamente.

690x368-images-stories-Serato-20-000

La metamorfosi di Scratch Live è stata impressionante, da software dall’utilizzo molto manuale a programma multidecks con sistemi di effetti e di sampling avanzati. Ovviamente questo va visto tutto in positivo, perché da al DiJ nuovi strumenti per sviluppare la propria creatività. Il software mantiene invariata la sua stabilità e l’interfaccia è rimasta semplice e chiara. Ma i cambiamenti in Scratch Live non sono finiti, presto grazie a “The Bridge” il software di Serato potrà entrare in comunicazione con Ableton Live Suite, andando verso un sistema sempre più automatizzato.
Ma di questo parleremo in una prossima recensione.
Ricordo infine che il manuale in italiano di Serato Scratch Live 2.0 sarà disponibile intorno a fine maggio presso il sito internet http://www.audiodj.it

Review by CyberMix

690x368-images-stories-Serato-20-009